Gruppi sanguigni

Stamattina, mentre affrontavo con i ragazzi di seconda lo studio dei gruppi sanguigni, un’alunna mi ha chiesto quale fosse la distribuzione dei gruppi sanguigni. La risposta a tale domanda si trova in questa pagina internet ricavata dal sito dell’associazione AVIS di Forlì e nell’immagine sotto che ho ricavato dall’enciclopedia online Wikipedia.

distribuzione gruppi sanguigni

Ulteriori informazioni sui gruppi sanguigni si trovano in questa pagina tratta dalla II edizione dell’Enciclopedia Treccani e in questo documento tratto dal sito della sezione AVIS di Milano.

Per esercitarsi sui gruppi sanguigni e le trasfusioni compatibili può essere utile questo gioco online in inglese che si può trovare nella sezione didattica del sito ufficiale del premio Nobel.

Annunci

Comunicare mediante le immagini: infografiche e cartine tematiche

In molte occasioni, per riassumere grandi quantità di dati e comunicarli in modo immediato ed efficace è conveniente utilizzare fotografie, schemi, diagrammi, infografiche e mappe.

Per rendersi conto di quanto sia diventata importante la comunicazione mediata da immagini basta osservare un sito di un quotidiano o di una rivista (vedi ad esempio i siti del Corriere della Sera, de La Repubblica, di Focus e di Limes). Negli ultimi anni, nei siti internet dedicati alla comunicazione, è stato dato progressivamente più spazio alle foto e a vari tipi di rappresentazione grafica.

In questo articolo vorrei approfondire due modalità di comunicazione mediante le immagini: le infografiche e le cartine tematiche. Continua a leggere

Epidemia del virus Ebola

Ebola virus em.pngImmagine del virus Ebola realizzata con un
microscopio elettronico a trasmissione


L’epidemia del virus Ebola che è in corso ci fa fare un salto indietro nel tempo e ci ricorda quanto l’uomo sia indifeso rispetto ad agenti biologici microscopici (il virus Ebola ha il diametro medio di 60-80 nanometri, milionesimi di millimetro e una lunghezza di circa un micrometro, un millesimo di millimetro). Ultimamente c’è chi ha messo in discussione i vaccini (approfondimenti sui vaccini li trovi nella pagina riguardante il libro “I vaccini dell’era globale“, vincitore del premio letterario di divulgazione scientifica Galileo del 2010) dimenticandosi che questa pratica sanitaria ha permesso di ridurre la diffusione o addirittura ha comportato l’eradicazione di malattie infettive gravi come il vaiolo, la poliomielite e la difterite (se si vuole approfondire consiglio di leggere questo articolo di Dario Bressanini pubblicato nel blog “Scienza in cucina” e guardare questa infografica illustrata anche nel blog Scientificando). L’epidemia di Ebola fa tornare la paura e l’impotenza di quando l’uomo era in balia delle pestilenze e l’unica arma a sua disposizione era l’efficacia del proprio sistema immunitario. Continua a leggere